loading...

Scarpe cinesi con acido ritirate dal mercato: ecco la foto del modello

download-21

loading...

(m.g.) – L’invasione di prodotti cinesi sul mercato italiano è una realtà ben nota ai consumatori. Un’allerta significativa arriva, però, sulle scarpe rivendute nei negozi di derivazione cinese che, presentando prezzi bassissimi, sono molto concorrenziali rispetto ai prodotti made in Italy.

Un prodotto pericoloso su due è made in china, l’altro di provenienza europea. Sono questi i risultati ottenuti dopo una indagine condotta dal sistema d’informazione rapida Rapex.

scarpe cinesi
Grazie al sistema di controllo, si apprende dallo Sportello dei Diritti presieduto da Giovanni D’Agata, un lotto pericoloso di scarpe è stato individuato e rimosso dal mercato per la presenza di dimetilfumarato una sostanza acida dannosa per l’uomo in grado di causare irritazione della pelle.

Rapex ha segnalato che queste scarpe hanno causato un caso di dermatite da contatto. Le scarpe in questione, senza marca sono nere, a stivale venduti in una scatola bianca e dorata.

Per essere aggiornato sulle cose che succedono in ITALIA e nel MONDO clicca su questa pagina Solo Italiani metti mi piace e Seguici!!

Fonte: qui

15 commenti

  1. Credo a questa cosa perchè anche a me è capitato con le calze prese da loro, irritano veramente i piedi creando anche funghi…

  2. Il dimetilfumarato è un medicinale per la sclerosi multipla. E quella in foto non è una ustione da acido. Belle cazzate che scrivete, suppongo apposta.

    • Il dimetilfumarato non é un medicinale é una sostanza che usata a basse dosi aiuta a combattere i sintomi infiammativi della sclerosi multipla, in alte dosi é tossica perché provoca appunto dermatite da contatto e in europa non si può più usare.

    • Il dimetilfumarato o DMF è l’estere metilico dell’acido fumarico. Similmente alla tossina botulinica, il DMF rappresenta l’esempio di come una sostanza, potenzialmente dannosa per l’uomo, in dosaggi particolari e modalità di somministrazione diverse possa costituire un’efficace terapia farmacologica. Ne sono noti un utilizzo in ambito industriale, come essiccante e antimuffa per i prodotti in pelle (sacchettini tipo “silica gel”), che attualmente è stato fortemente limitato negli Stati dell’Unione Europea per ragioni di tossicità, e uno in campo medico, come farmaco per la cura della psoriasi (malattia della pelle) e della sclerosi multipla (malattia infiammatoria cronica del sistema nervoso centrale). Wikipedia insegna a non fermarsi alla prima cosa che si trova su google…

  3. “, presentando prezzi bassissimi, sono molto concorrenziali rispetto ai prodotti made in Italy”
    ….. Scarpe made in Italy? Xe ne sono ancora?

  4. Purtroppo con la crisi di oggi le famiglie mono reddito non posso spendere cento euro per un paio di scarpe. Penso che un po tutto siamo consapevoli, ma delle volte è proprio per mancanza di soldi che si compra dal cinese

  5. Ho acquistato una zanzariera elettrica quando ho staccato la spina uno dei due spinotti della spina si è staccato ed è rimasto infilato nella spina del muro. Se l’oggetto era di una ditta italiana la facevano chiudere perché non rispondeva ai requisiti di sicurezza ma quelli cinesi chi li controlla?

  6. I commercianti invocano la libertà di concorrenza e di mercato solo se è a proprio vantaggio. I prodotti cinesi saranno anche di qualità scadente, ma costano almeno la metà. Io li uso da tempo, a parte le scarpe che trovo orribili, e non ho mai notato questi effetti letali. I negozi italiani vendono spesso gli stessi prodotti ma ad un prezzo maggiorato.

  7. Io vendo calzature di costo medio. Prodotti europei e cinesi controllati c’è ne sono tantissimi. Ci sono tante ditte italiane che fanno fare prodotti in Cina da ditte certificate e senza mano d opera minorile. (De Fonseca è una di queste). Nero Giardini come tantissime altre grandi firme sono fabbricate in Europa. … soprattutto paesi dell’est. Non facciamo di ogni erba un fascio. Ripeto ci sono ditte serissimo anche in Cina. … come ci sono ditte poco serie in Italia che solo per aver fatto una cucitura o aver attaccato un bottone marchiano il prodotto made in italy….ma anche qui la legge sta cambiando fortunatamente.

  8. Come mai i negozi italiani non possono vendere senza marcatura e logo CE ?

  9. Enrico Viscardi

    mi sembra che il mercato della calzatura sia troppo importante per essere ancora così corsaro. Ci lamentiamo del PARMESAN straniero e poi lavoriamo e commerciamo in modo da favorire il cliente che non bada al prezzo e se ogni tanto prende il bidone lo regala a qualche sfigato. Anche i controlli di qualità sono in prevalenza per la qualità di sistema e non di prodotto. Non tutti i clienti si meriteranno un trattamento migliore, ma moltissimi sì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook