loading...

A Nizza una carneficina di italiani? La frase che lascia poche speranze

1468565205344.JPG--a_nizza_una_carneficina_di_italiani__la_frase_che_lascia_poche_speranze

loading...

Una strage di italiani? Il sospetto è che nell’ecatombe di Nizza sia stato versato molto sangue dei nostri connazionali. Per quanto questo non cambi di una virgola l’orrore terrorista che la Francia ha dovuto nuovamente subire, è un aspetto della vicenda che non può essere sottovalutato.

Intervistato da SkyTg24, il pensionato Graziano Arrigoni,residente a Nizza, spiega: “Ieri sera ero sulla promenade. Sentivo parlare italiano da tutte le parti: ce n’erano almeno 2mila, mamme coi passeggini, fidanzati, anziani. Credo sia impossibile che non ci siano vittime italiane”.

La Farnesina, per ora, non dà informazioni in merito e fa sapere di avere immediatamente attivato l’unità di Crisi. In un comunicato spiega di essere a stretto contratto con il consolato, ambasciata a Parigi e autorità locali. E ancora: “La Farnesina sta seguendo l’evolversi degli eventi everificando l’eventuale coinvolgimento di connazionali”.

Il fatto che ci possano essere vittime italiane, purtroppo, lo conferma una semplice considerazione geografica: Nizza dista soltanto 40 chilometri dal confine italiano di Ventimiglia.

http://www.liberoquotidiano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook