loading...

Diventa donna senza cambiare sexxo: per i giudici si può

234-1

loading...

Recepito dalla Corte d’appello di Torino un pronunciamento della Cassazione. La vicenda giudiziaria vede protagonista una cinquantenne“
Cambiare genere e identità senza sottoporsi a un intervento chirurgico per cambiare sexxo adesso si può: lo ha stabilito una sentenza pronunciata dalla Corte d’appello di Torino, che nei giorni scorsi ha ribaltato un precedente verdetto del tribunale e ordinato all’ufficio di stato civile del Comune di residenza di eseguire la modifica.

I giudici presieduti da Carmen Mecca hanno così recepito un recente pronunciamento della Corte di Cassazione che dispone che per il cambio d’identità, e quindi per la rettificazione degli atti anagrafici, “non è necessario e indispensabile l’intervento di adeguamento degli organi riproduttivi”.

La persona che ha presentato l’istanza è una 50enne, assistita agli avvocati Paola Ripa, Francesco Zagarese e Marco Rapicavoli. “Vive totalmente al femminile – hanno spiegato i giudici – godendo di ottima salute sia fisica che psichica. Egli percepisce ormai se stesso come una donna a tutti gli effetti e tale viene accolto nell’ambiente, non avvertendo nella perdurante presenza dell’organo maschile alcun limite o impedimento a essere donna” .

Già la Corte europea dei diritti dell’uomo aveva sancito come “la normativa del singolo Stato che vieta il cambiamento di sexxo perché sussiste ancora la capacità di procreare sia contraria all’articolo della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Ne deriva che in linea di principio – si legge nella sentenza della Corte d’appello – il ricorso alla modifica chirurgica dei caratteri sessuali deve essere considerata solo laddove necessario per far ottenere al paziente l’equilibrio psichico e fisico, in altri termini non si tratta di una condizione imprescindibile e necessaria”.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook